Home Page del Comune Clicca per approfondimenti


Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

Risorse

 

IN EVIDENZA

 

 
Sei in: - STORIA - Centro storico

Centro storico
Testi a cura del Prof. Giuseppe Grossi  maggiori info autore
 
Il centro storico di Aielli è il risultato di un intervento edilizio di Ruggero II di Celano, intervento reso necessario dalla distruzione del vecchio castello-recinto di Aielli Vecchio nel 1347. In precedenza l’altura del “Castello” era stata occupata, daprima da un piccolo centro-fortificato marso e dopo da una torre di avvistamento del XII secolo circondata nel 200’ da una recinzione dotata di torrette-rompitratta rettangole “a scudo” che aveva creato di fatto un piccolo castello. La parte bassa dell’abitato invece era occupata da un vicus italico-romano con santuarietto dedicato a Cerere. 
 
L’opera di Ruggero fu quella di dotare il castello di una nuova torre cilindrica nel 1356 e poi creare una seconda cinta muraria che inglobò il borgo sorto alla base, cinta dotata di torrette-rompitratta rettangole “a scudo”, scarpate alla base, e due porte: “Porta Montanara” che dava accesso al castello tramite anche una porta antica riconoscibile sulla Via Salita Castello n. 3; “Porta Jannetella” che dava accesso al borgo basso arrivata a noi nella sua sistemazione tardo-quattrocentesca ad opera di maestranze aquilane ed il cui nome attuale e dato dalla vicina abitazione del vescovo aiellese Pietro Jannetella. 
 
Allo stesso feudatario si deve anche la creazione nella piazza del borgo della chiesa della SS. Trinità. All’epoca dei Piccolomini si deve: il completamento della facciata della SS. Trinità con l’edificazione della chiesa sepolcrale di S. Rocco nel 1546 fuori le mura; la trasformazione della torre trecentesca in abitazione rinascimentale e l’altura del “Castello” dotata di bastioni a puntone e circolari per le armi da fuoco; l’apertura nel 1583 ad opera della “Università” della “Porta Nuova” o Porta della Terra in stile gotico-rinascimentale affiancata alla casa comunale e in direzione della piazza con la scritta D.O.M. auct.sumptius / universitas [de Ajello] erect.an(no).D(omini). M.D.LXXXIII (Corsignani 1738, I, 646).
 

Bibliografia
  
Sei in: - STORIA - Centro storico

Territorio

Home page News dalla Marsica
 
 

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright